Navigazione veloce

PON 2014-2020

banner_PON_14_20_circolari_FESR_definitivo

 

Il Programma Operativo Nazionale (PON) del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, intitolato “Per la Scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento”, finanziato dai Fondi Strutturali Europei contiene le priorità strategiche del settore istruzione e ha una durata settennale, dal 2014 al 2020.

Punta a creare un sistema d’istruzione e di formazione di elevata qualità, efficace ed equo offrendo alle scuole l’opportunità di accedere a risorse comunitarie aggiuntive rispetto a quelle già stabilite dalla “Buona Scuola”.

Per la Programmazione 2014-2020 è disponibile, infatti, un budget complessivo di poco più di 3 miliardi di Euro così diviso:

  • 2,2 miliardi circa stanziati dal Fondo Sociale Europeo (FSE) per la formazione di alunni, docenti e adulti;
  • 800 milioni dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per laboratori, attrezzature digitali per la Scuola e per interventi di edilizia.

Il PON “Per la scuola” è rivolto alle scuole dell’infanzia e alle scuole del I e del II ciclo di istruzione di tutto il territorio nazionale.

È articolato in 4 assi ciascuno con i propri obiettivi specifici:

  • “L’Asse 1 – Istruzione” punta a investire nelle competenze, nell’istruzione e nell’apprendimento permanente.
  • “L’Asse 2 – Infrastrutture per l’istruzione” mira a potenziare le infrastrutture scolastiche e le dotazioni tecnologiche.
  • “L’Asse 3 – Capacità istituzionale e amministrativa” riguarda il rafforzamento della capacità istituzionale e la promozione di un’Amministrazione Pubblica efficiente (E-Government, Open data e Trasparenza, Sistema Nazionale di Valutazione, Formazione Dirigenti e Funzionari).
  • “L’Asse 4 – Assistenza tecnica” è finalizzato a migliorare l’attuazione del Programma attraverso il rafforzamento della capacità di gestione dei Fondi (Servizi di supporto all’attuazione, Valutazione del programma, Disseminazione, Pubblicità e informazione).


 

 

PON INCLUSIONE SOCIALE E LOTTA AL DISAGIO 10.1.1A-FSEPON-CA-2017-380

  • Brochure Progetto  PON INCLUSIONE SOCIALE E LOTTA AL DISAGIO  [Clicca]
  • Pubblicizzazione Autorizzazione  Progetto 10.1.1A-FSEPON-CA-2017-380 [Clicca]


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

pon

 

Il Programma Operativo Nazionale “La Scuola per lo Sviluppo” è uno dei 7 programmi operativi nazionali previsti dal Quadro Comunitario di Sostegno (QCS) finanziati dai Fondi Strutturali Obiettivo 1. La titolarità di questo programma è del Ministero dell’istruzione – Direzione Generale per gli Affari Internazionali dell’Istruzione Scolastica – Ufficio V, che funge da Autorità di Gestione.

PROGRAMMI OPERATIVI NAZIONALI
Il PON Scuola si avvale di due Fondi il Fondo Sociale Europeo (FSE) e il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) ed ha come ambito di riferimento territoriale scuole pubbliche del Mezzogiorno.
Sono quindi strumenti finanziari gestiti dalla Commissione Europea per realizzare la coesione economica e sociale di tutte le regioni dell’Unione e ridurre il divario tra quelle più avanzate e quelle in ritardo di sviluppo.

I Fondi strutturali per il 2007-2013 sono dunque:
FSE (Fondo Sociale Europeo).
FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale)

Si tratta dunque di un vasto piano di sostegno finanziario allo sviluppo del sistema di istruzione e formazione delle regioni del mezzogiorno che ha come obiettivi di grande rilievo:

Migliorare i livelli di conoscenza e competenza dei giovani;
La riduzione del fenomeno della dispersione scolastica
Lo sviluppo della società della conoscenza e dell’informazione
L’ampliamento delle competenze di base
Il sostegno alla mobilità dei giovani e lo sviluppo degli strumenti per garantirla
L’integrazione con il mondo del lavoro (stage, accreditamento competenze, certificazione)
Lo sviluppo dell’istruzione permanente
La formazione dei docenti e del personale scolastico
Il rafforzamento delle pari opportunità di genere
Lo sviluppo di una cultura ambientale

Sviluppare la capacità diagnostica e i dispositivi per la qualità del sistema scolastico;
Incrementare le dotazioni tecnologiche e le reti delle istituzioni scolastiche;
Incrementare il numero dei laboratori per migliorare l’apprendimento delle competenze chiave, in particolare quelle matematiche, scientifiche e linguistiche;
Incrementare la qualità delle infrastrutture scolastiche, l’ecosostenibilità e la sicurezza degli edifici scolastici;
Potenziare le strutture per garantire la partecipazione delle persone diversamente abili e quelli finalizzati alla qualità della vita degli studenti;
Promuovere la trasformazione delle scuole in centri di apprendimento polifunzionali accessibili a tutti;
Potenziare gli ambienti per la l’autoformazione e la formazione degli insegnanti.

Lo schema dettagliato di tutti i campi d’intervento del PON Scuola è contenuto nel Complemento di Programmazione dove sono precisate le indicazioni particolareggiate di tutte le Misure e Azioni previste.
Le scuole, per accedere a tali finanziamenti, elaborano un Piano (insieme di Progetti) che viene valutato dall’Autorità di Gestione dei PON. A seguito di specifica autorizzazione ciascuna scuola avvia le procedure per la realizzazione del Piano Integrato di Istituto.